Perché fare l’amministratore di condominio

lavoro autonomo

Oggi resta una delle professioni più intraprese tra i giovani, per il facile accesso: basta un diploma, un corso iniziale di 72 ore e si può iniziare ad amministrare in proprio senza avere una struttura articolata.

Leggi tutto “Perché fare l’amministratore di condominio”

Regolamento contrattuale di condominio, aggiornamento dalla Cassazione

L’ennesima pronuncia, giunta a brevissima distanza di tempo dalle altre, ripropone la “vexata quaestio” relativa alla opponibilità delle clausole limitative dei poteri e delle facoltà spettanti ai condòmini sui singoli appartamenti.

Leggi tutto “Regolamento contrattuale di condominio, aggiornamento dalla Cassazione”

Safoa si presenta ai media. Intervista al coordinatore scientifico Palmiro Fronte

coordinatore scientifico Safoa

Oggi il Giorno nel “dorso” Economia & Lavoro, parla di noi. La testata cara ai milanesi ci dedica un articolo per presentare i nostri corsi. Riportiamo il testo dell’intervista al coordinatore scientifico di Safoa, l’avvocato Palmiro Fronte. Leggi tutto “Safoa si presenta ai media. Intervista al coordinatore scientifico Palmiro Fronte”

Conferme sul rinnovo automatico dell’amministratore

Nuove conferme sul principio del rinnovo automatico dell’incarico dell’Amministratore condominiale. Una nuova sentenza stabilisce che allo scadere del primo anno dalla nomina, non serve una riconferma ufficiale dall’assemblea. La nomina sarà revocata solo se l’Assemblea voterà esplicitamente in tal senso.

Leggi tutto “Conferme sul rinnovo automatico dell’amministratore”

Difficile recuperare le somme distratte dall’amministratore disonesto: meglio prevenire

La riforma del condominio ha creato una figura altamente professionalizzata dell’amministratore con una serie di conseguenti responsabilità. In questa sede ci limitiamo ad affrontare il caso dell’amministratore disonesto che abbia agito in danno del condominio. Non è necessario che l’amministratore scappi con la “cassa”, è sufficiente che il denaro del condominio finisca, anche temporaneamente, sul conto personale dell’amministratore o che i fornitori non vengano pagati puntualmente. Vedremo quali sono i reati ipotizzabili e le possibili contromosse. Anticipiamo fin da ora che le operazioni di recupero sono estremamente difficili per cui la mossa migliore è il controllo preventivo. Del resto, prevenire è meglio che curare!

Leggi tutto “Difficile recuperare le somme distratte dall’amministratore disonesto: meglio prevenire”